Modelli di Dispersione

Consistono in simulazioni matematiche al computer, condotte secondo le norme UNI e la DGR n. IX/3018 del febbraio 2012 della Regione Lombardia. I modelli matematici di dispersione permettono di descrivere la diffusione di sostanze aerodisperse (odore ed inquinanti) nell'ambiente circostante all'insediamento produttivo, in funzione dei parametri meteorologici, generalmente forniti da ARPA.

placehold

I modelli di dispersione risultano, al giorno d’oggi, l’unico strumento che permette di fare delle valutazioni“predittive” sulla potenziale ricaduta di inquinanti ed odori sul territorio, prima della realizzazione dell’impianto stesso.

Caratteristiche dell'attività di LOD:

  • acquisizione dei parametri meteorologici da centraline ARPA;
  • valutazione del reale impatto odorigeno della realtà produttiva;
  • simulazioni della ricaduta di altri agenti inquinanti, non solo olfattivi.